Seguo Il Tutorial Di Chi Impara L Italiano

4 consigli per la didattica a distanza

L'accumulazione iniziale della capitale ha provvisto l'ondata industriale del paese. Nella seconda metà della 16esima palpebra lo sviluppo rapido di varie industrie è osservato: finitura finale di stoffa, fabbricazione di sapone, costruzione navale, produzione di polvere da sparo, carta, salnitro, zucchero, produzione di carbone, eccetera.

La creazione di campi di lavoro ha permesso ai disoccupati di sopravvivere nelle condizioni di crisi, ammorbidire la tensione sociale e condurre i lavori che esigono un investimento grande da parte di lavoro. Gli stessi lavori compiuti da società di costruzione sarebbero molto più cari allo stato.

L'esecuzione d'industrializzazione in rami dell'industria alimentare e leggera ha permesso di salvare sulle capitali considerevoli in piuttosto brevi termini e attrarli in ramo dell'industria pesante che come risultato di rivoluzione industriale inizia a sviluppare in Inghilterra tassi rapidi. La rivoluzione tecnica è avvenuta in metallurgia, in trasporto, in un'industria mineraria, e, soprattutto un tal ramo di un'economia nazionale siccome le costruzioni meccaniche si sono alzate e hanno iniziato a svilupparsi.

Processo di accumulazione iniziale creata nel paese non solo la forza noleggiata e la capitale, ma anche il mercato interno necessario: i piccoli produttori rovinati sono diventati anche venditori del lavoro e i compratori di mezzi di mezzi di sussistenza.

Il numero schiacciante delle imprese in SEZ esistente - è le imprese d'industria leggera. Fanno tessuti e i vestiti, l'elettronica di consumatore, un'attrezzatura di sport, i prodotti da materia plastica, mobili, il cibo. Comunque i fondatori di alcune zone libere sono andati su altra strada e hanno cominciato a promuovere lo sviluppo delle imprese dell'industria pesante. Per esempio, in Gana le imprese SEZ sono impegnate in elaborazione delle bauxiti estratte là in allumina e alluminio.

L'arricchimento della borghesia e l'impoverimento di una gente in generale sono stati promossi anche cosiddetti dalla "rivoluzione dei prezzi" che hanno preso parecchi paesi dell'Europa in 16v. sotto l'influenza d'importazione di massa grande di metalli preziosi - l'oro e l'argento estratti da lavoro a buon mercato difficile di schiavi in colonie.

L'essenza di un fenomeno dei nuovi paesi industriali (NIC) consiste che in molti stati sviluppanti la specializzazione cruda agraria di economia è vinta, il complesso industriale diversificato è formato, il modello della "economia aperta" capace per adattarsi ai mercati internazionali è localizzato e rimosso errori. Alla prima generazione dei paesi industriali portano il Brasile, l'Argentina, il Messico, la Corea del Sud, il Taiwan, Singapore, Hong Kong, al secondo - la Malaysia, la Tailandia, le Filippine, l'India, il Pakistan, la Turchia, l'Egitto, la Tunisia, il Marocco, la Colombia, il Cile.

In zone economiche degli Emirati arabi Uniti parecchio m chimico, petrolchimico dei lavori di società di automobile. La creazione delle imprese dell'industria pesante in zone libere è collegata alle loro risorse naturali.

Molti paesi che creano SEZ pensano che promoveranno lo sviluppo di aree all'indietro in senso economico, modernizzazione di tecnologie, accogliendo nuovo nou-Hau, a formazione di propri esperti e lavoratori in nuovi metodi di lavoro, e anche uso di proprie risorse di materia prima per produzione di produzione di esportazione.

Le rivolte terribili che sono state crudelmente soppresse dal governo inglese che allora chiude sono state ufficialmente autorizzate sono stati la risposta del contadiname inglese guidato a disperare su "allegato".

Espulso dalla terra primordiale, i contadini, avendo perso qualsiasi mezzi di mezzi di sussistenza, hanno rappresentato la fonte principale di lavoro di salario per le imprese capitaliste. A questo gruppo della gente povera sfortunata la gente che ha perso mezzi di mezzi di sussistenza come risultato della riforma che è effettuata in Inghilterra nel mezzo del 16esimo secolo, l'abolizione più di 3 mila monasteri cattolici inglesi e confisca dallo stato della loro proprietà e le terre aumentate.